Ricchi per sempre

Una canzone del rapper più in voga del momento, Sfera Ebbasta, si intitola “Ricchi per sempre”, e sta catturando enormi consensi nei giovani di oggi, sedotti dai soldi facili e con la voglia di spenderli tutti senza pensieri e prospettive per il futuro. Luigi di Maio è oggi il “rapper” della politica italiana: così, dopo l’approvazione della nuova manovra economica che introdurrà il reddito di cittadinanza, si è sporto dalla balconata di Palazzo Chigi per festeggiare l’azione di governo, in barba all’imminente innalzamento dello SPREAD ed il crollo della borsa di Milano (con il deficit italiano che salità fino a 2,4 punti percentuali). Episodi e cifre che non sembrano spaventare il nostro ministro del lavoro (ed il suo partner Salvini) che si dichiarano ottimisti nei confronti delle conseguenze di questa azione sull’economia Italiana e sui rapporti con l’Europa. E pensare che il “suo” ministro dell’economia Giovanni Tria, inizialmente, aveva palesato più di un dubbio sulla fattibilità della manovra, salvo poi doversi ricredere dopo il pressing della roccaforte pentastellata (e la minaccia di farlo dimettere). Il portavoce del premier Conte, Rocco Casalino, una delle figure più oscure e chiacchierate del movimento, è stato uno dei più fervidi sostenitori della manovra, arrivando anche a minacciare i tecnici di Tria se non avessero fatto approvare il Def. Spensieratezza e spavalderia, un po’ come i rapper-gangster di oggi e le loro canzoni: “Saremo ricchi…ricchi per sempre.. o forse no?..vabbè fa niente!”