Leicester FC da leggenda: la volpe che ha preso l’uva

La favola che diventa realtà: il piccolo Leicester FC ha vinto la Premier League inglese. Un impresa leggendaria, considerando il fatturato dei top club inglesi come Chelsea, Arsenal, Liverpool, Manchester City e Manchester United; nonché il calibro e il prestigio delle loro rose di calciatori a disposizione. E pensare che il Leicester FC fino allo scorso anno lottava per non retrocedere. Un miracolo sportivo possibile solo grazie all’entusiasmo ed il coraggio delle “foxes” (così vengono chiamati i giocatori in blues) guidate dal mister italiano Claudio Ranieri. E pensare che il miglior giocatore dei Blues (e capocannoniere del campionato) Jamie Vardy fino a poco tempo fa militava in un campionato semi-dilettantistico e lavorava come metalmeccanico. Mentre il buon Ranieri, etichettato da sempre come eterno secondo, sembrava destinato a dover fronteggiare l’ennesima lotta per non retrocedere nella serie cadetta. Ma i sogni a volte diventano realtà. E così, fin dall’inizio del campionato, le Foxes hanno iniziato a vincere e convincere. A suon di buone prestazioni, grinta ed umiltà, non si sono più fermati. Un bell’esempio di come i sogni possono davvero realizzarsi, basta solo crederci fino in fondo. Un antico proverbio recita che la volpe che non può arrivare all’uva dice che è acerba. Ma le Foxes no. Le Fox hanno lavorato oltre le loro possibilità e senza smettere di crederci mai. Le Foxes si sono presi l’uva.