G7TA a Taormina

Più che un G7 è sembrata una gita a Taormina. I potenti del mondo si sono incontrati per discutere dei grandi problemi contemporanei nel bellissimo sfondo della città siciliana. Tutto perfetto e bellissimo, se non fosse per il fatto che delle tematiche “bollenti” (migrazione, cambiamenti climatici, russia) si è riusciti a trovare un fronte comune soltanto sulla lotta al terrorismo (giusto una sculacciata leggera ai social sul problema della proliferazione jiadista). Donald Trump, come previsto, fa da leader indiscusso della cordata di potenti; ci sono molti volti nuovi: Emmanuel Macron, Justin Trudeau, Angela Merkel(molto incazzata), Shinzo Abe e Theresa May (molto assente). Ah già, c’era pure Gentiloni.