Donald Trump 45° Presidente USA

L’uragano Trump ha letteralmente sconquassato l’America. Il vecchio Donald sarà il 45° Presidente della storia degli Stati Uniti d’America, in barba a tutti coloro i quali qualche tempo fa non avrebbero scommesso un dollaro sull’ascesa al potere del controverso imprenditore americano. Già perché l’uragano Trump aveva iniziato a prendere forma nel Giungo 2015, quando dalla sua personale “torre” a New York aveva annunciato di voler candidarsi per corsa alla casa bianca con i Repubblicani. Nessuno, nemmeno all’interno del suo partito, lo aveva preso sul serio, ma si è dovuto presto ricredere a suon di consensi ottenuti nel cuore dell’America tradizionalista, in cui ha fatto breccia attraverso i suoi discorsi populisti, guerrafondai e maschilisti. E intanto l’uragano cresceva, cresceva, fino allo scontro finale con il candidato democratico Hillary Clinton. Uno scontro che l’establishment, i media, le celebrità, hanno cercato di volgere a favore dell’ex First Lady Hillary, le cui previsioni al voto la davano vincitrice all’85%. Previsioni prontamente ed incredibilmente smentite dalla “Vox Populi”, che in una situazione di profonda crisi economica e politica ha deciso di “snobbare” la Clinton, troppo vicina ai potenti e agli interessi della casta, per dare fiducia all’eccentrico imprenditore Trump. Del nuovo presidente ricordiamo le sue dichiarazioni pubbliche di matrice razzista, il maschilismo e misoginismo congenito, le bancarotte fraudolente, l’amore per le armi, le apparizioni ossessive in Tv, l’incuranza verso i problemi ambientali ecc. Quest’uomo sara il nuovo presidente americano, la nazione più influente e potente al mondo. Non resta che augurare buona fortuna…a tutti noi!